sabato 3 ottobre 2015

I Ching per Marina2 - esagramma 56.1,2 > 14 - Il Senso della Vita

Buonasera a tutti voi della redazione di @Cielovento, 
come state? spero bene. Io non sto benissimo, sempre alle prese con i soliti problemi di coppia. Oggi, un po' in preda allo sconforto, ho chiesto: come faccio ad essere felice? (vi sembrerà una domanda presuntuosa e anche lontana dalla realtà, ma l'ho posta sperando davvero in un aiuto) ed ho ottenuto il 56.1,2 > 14. Io in effetti mi sento proprio sola e senza una meta come il viandante, ma la mia mancanza di attaccamento non è voluta, è forse una difesa per non essere piu' ferita. Le piccinerie della prima linea sono forse i comportamenti ignobili di mio marito che mi hanno portato ad essere cosi? E il servitore della seconda, possibile che sia lui, che adesso cerca di comportarsi (almeno apparentemente, per quel che ne so io) il meglio possibile e cerca di riconquistare il suo posto in famiglia? e quel possesso grande, non ditemi che vuol dire che ho tutto, proprio tutto, e dovrei essere felice, perchè io volevo solo un marito fedele, non ho mai avuto grandi pretese di altro tipo, ma credevo che comportandomi correttamente nella vita, lavorando sodo, accudendo la famiglia, mi sarei conquistata la mia fetta di felicità. Se, anche secondo voi ho tutto, come mai mi sento cosi' sola e delusa? Si può non aver niente anche avendo tutto. Sono molto triste e vi chiedo: secondo il libro, come faccio ad essere felice? Tanti baci, Marina2.


Cara Marina2,
le tue sono domande che vertono sul senso della vita e a questo tipo di speculazione noi possiamo rispondere solo come esseri umani.

Si può avere tutto e non avere nulla, così come si può avere nulla e possedere tutto, ma questo dipende sempre da noi e dall'ottica con cui affrontiamo la vita, non da quello che essa ci offre.

Nel mondo moderno le cose non sono poi così diverse da quelle di 100 o 500 anni fa, ma le persone sembrano ritrovarsi costrette in ruoli sociali che indossano come abiti stretti e fuori moda. I valori che una volta tenevano insieme le cose sono più deboli.

Noi non siamo in grado di discutere se questo sia giusto o sbagliato, è un dato che si rileva, una tendenza sociale ed antropologica dell'essere umano, un mutamento evidente che rimette in discussione ogni sicurezza.

Però è anche vero che le soluzioni proposte da I Ching valevano più di 2000 anni fa e sono valide ancora adesso. Allora che cosa accomuna l'essere umano a risposte così antiche per questioni così moderne?

Il punto di vista, l'atteggiamento mentale, i postulati, le basi su cui si poggiano i ragionamenti logici che il testo ci costringe a fare, se vogliamo una vera risposta.

Esistono i cicli macrocosmici, quelli che non dipendono da una sola primavera o un'estate, che si sono formati (cfr. 63, 64, 3) decenni fa e che si manifestano solo ora in tutta la loro potenza. Questi cicli incidono inevitabilmente sui i cicli più piccoli ed ecco che, una cosa che poteva verificarsi facilmente anni fa, adesso è improbabile.

Discutere quanto sia giusta o ingiusta la vita va bene, ma solo se si è poi disposti a trovare delle soluzioni per provare a migliorarla perchè piangersi addosso, o peggio limitarsi a contemplare, non è previsto nella filosofia del testo.

Il Nobile accetta oggettivamente (clicca qui per approfondire) ciò che accade fuori, fortifica se stesso dentro (clicca qui per approfondire) e poi inizia a muoversi verso i propri obiettivi (clicca qui per approfondire). Un passo e poi un altro tutti i giorni, per plasmare la propria vita verso una direzione nuova.

Valeva allora, vale adesso.

56 - Il Viandante
Il 56 - Viandante, rappresenta l'immagine del Nobile (clicca sul link per approfondire) che affronta il ciclo (clicca sul link per approfondire) della vita, consapevole che il vero obiettivo della propria esistenza è il viaggio in cui la affronta e vive.
Yi rappresenta la vita, per cui la nascita, con il simbolo della Tigre (clicca sul link per approfondire) che è bella e libera, quanto feroce e imprevedibile. Il Nobile, durante questo viaggio, ha il potere della propria immaginazione e la forza dell'intuizione per dare forma alla capacitò creativa di cui dispone, per questo deve sapere come comportarsi durante le varie fasi evolutive che il viaggio stesso gli imporrà di affrontare. (clicca sull'immagine per approfondire l'esagramma)

Prima linea mutante: Se il viandante si impaccia con piccinerie, si attira disgrazia. -  La prima linea è la linea della terra nel trigramma della Terra. Si viaggia in terra straniera e visto che si è all'inizio del movimento, è necessario fare attenzione ad evitare di lasciarsi intrappolare da cose che potrebbero risultare dannose.

Seconda linea mutante: Il viandante arriva alla locanda con i suoi beni e porta con sè il suo giovane servitore - Il Nobile (clicca sul link per approfondire) sta affrontando una nuova avventura, per il momento ha trovato un luogo in cui riposare e porta con sè i suoi averi e il giovane servitore che lo aiuta ad affrontare il viaggio.

14 - Il Possesso Grande
Il 14 - il Possesso Grande, rappresenta il concetto di ciò che è nel cuore della mente. Il mutamento signore del segno (5a linea) enuncia un periodo in cui il carro, con cui viaggiamo e ci spostiamo, ha un progredire lento perchè è carico di ricchezza. Il grande carro da caricare è la capacità del nobile di saper scegliere sia i propri aiutanti che la strada da percorrere,  talvolta un po' più lunga perchè sicura. Il progresso in questo caso è benedetto dalle forze del cielo perchè, la lucidità interiore è tale, che l'organizzazione delle proprie cose (forze a disposizione), è sicura. Il Nobile non ha mai fretta, ma sa riconoscere i segni del tempo e con essi i rimedi a cui ricorrere. E' soprattutto accorto e il proprio carro non attrae mai l'attenzione dei predoni. E' cioè modesto e bada bene a rimanere al proprio posto per difendere sia i propri spazi che i propri diritti. Nel possesso grande è enunciato che le forze del cielo, ovvero il ciclo (clicca sul link per approfondire), sono nella fase propizia. (Per approfondire l'esagramma clicca sull'immagine)
Suggerimento: Ciò che si possiede si utilizza per arrivare a ciò che si possiederà e non lo si disprezza. Anzi, si impara ad esserne grati. 

Ciao e facci sapere come stai, un abbraccio. :)   


Film consigliato: Il Senso della Vita, The Meaning of Life - regia di Terry Gilliam e Terry Jones - 1983 

Vi ricordiamo che nella barra superiore di navigazione nella sezione “Chi Siamo”  (clicca sul link per approfondire) trovate le indicazioni utili per usufruire del blog;  nella sezione “Articoli I Ching” (clicca sul link per approfondire) i temi culturali e tecnici legati alla disciplina di Yi; nella sezione “Incontri con I Ching” (clicca sul link per approfondire) le indicazioni sugli interventi culturali pubblici e i gruppi di lavoro; nella sezione “Biblioteca” (clicca sul link per approfondire) i percorsi di lettura e cinematografia consigliati. Nella colonna alla vostra destra trovate tutti gli esagrammi e le linee discusse, elencati in ordine numerico, e la sezione Tecnica (clicca sul link per approfondire). Buona ricerca! :) COME UTILIZZARE IL BLOG CLICCA QUI  -  GOOGLE + CLICCA QUI - FB CLICCA QUI

2 commenti:

  1. buona serata da marina2, e grazie per la vostra toccante risposta. ho capito il consiglio del libro, e anche il vostro. sono grata per tutto, anche per aver avuto la fortuna di incontrare voi. a presto, un bacio, marina2.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina2, grazie a te! un bacio e buonanotte. :)

      Elimina