domenica 19 aprile 2015

I Ching per Sole77 - esagramma 53. 3 - Percorsi di Apprendimento

Buongiorno @Cieloevento e a tutti!
1) Quando si parla di eccesso di Fuoco riesco facilmente a tradurlo nelle dinamiche umane: eccesso di fervore, passione ( nel senso più ampio), di trasporto. Quando si tratta dell'eccesso d'Acqua ho qualche problema a comprenderlo. Potrebbe tradursi con eccesso di ansia? Quali atteggiamenti umani sono dettati dall'eccesso di acqua?
2) Stavo rivedendo i miei vecchi lanci e soffermandomi su questo (clicca qui per approfondire) ho approfondito la 3^ linea. Leggendo anche il commento che ne fa Wilhelm nel I° libro, credo che indichi anche il non andare troppo in alto, cioè non pretendere troppo perché, scrive letteralmente, ciò contravviene alle regole dello sviluppo graduale. Questo comporta, appunto, uno smarrirsi è un richiedere alla situazione (a mo' di pretesa) un qualcosa che al momento non può esserci perché deve ancora svilupparsi. Per cui si rischia di diventare 'arroganti', sostenuti. Che ne pensate?
3) Il monte Ki o Qi è lo stesso monte occidentale di cui si parla nella 6^ del 17? 
Grazie, un abbraccio Sole77
 

Buongiorno Sole77 e bentornata.

Premesso che in ogni parte del testo Yi è letteralmente immagine (quindi un'analogia fra ciò che viene esplicato dagli ideogrammi nella parte filosofica e il senso che vuole trasmettere), uno dei metodi migliori per afferrare il senso intrinseco delle linee, è quello di utilizzare l'immaginazione per costruire un film dell'azione che viene evocata.

Tutto il libro in se' è uno sforzo creativo e immaginifico per trasmettere il significato intrinseco di ciò che viene più o meno esplicitamente detto, lo stesso sforzo è richiesto a chi approfondisce lo studio del testo. Deve immaginare l'azione mentre avviene e per farlo deve conoscere i soggetti e gli oggetti che sono in scena in quel momento.

Per capire che cosa fa un uccello migratore per esempio, noi vi consigliamo caldamente di guardare questo film: Il Popolo Migratore - regia di Perrin/Cluzaud/Debats 2001, clicca qui (tra l'altro questo film ha una bellissima colonna sonora) - e poi riconsiderare le linee del 53.

1)
L'immagine di un eccesso d'acqua evoca le onde degli tsunami e come loro un eccesso d'acqua travolge, sommerge e disperde.

Ma un eccesso d'acqua rappresenta anche la stagnazione e l'opposizione passiva.

Un eccesso d'ansia può quindi essere dominato dall'acqua quanto dal fuoco.



2)
53 - Il Progresso Graduale
Il 53 - il Progresso Graduale è comunemente considerato l'esagramma del matrimonio. La metafora su cui si basa l'esplorazione delle qualità delle sue linee infatti, è creata sull'immagine del viaggio che intrapendono le oche regali per potersi incontrare e unire. Questo tipo di uccelli si accoppia con un compagno unico per tutta la vita, ma prima di "potersi sposare" devono sopportare qualche disagio e compiere tutte le formalità rituali che lo accompagnano (incluso il fidanzamento). La situazione designata non è quindi letteralmente un matrimonio, con tanto di testimoni e lista delle nozze che si realizza in pochi mesi, o meglio non la maggior parte delle volte che esce ;), quanto piuttosto un progredire lineare e costante verso l'incontro, anche interiore, che nel tempo si rivelerà solido. (Per approfondire l'esagramma clicca sull'immagine)

Terza linea mutante: L'oca regale si avvicina gradatamente all'altopiano, il marito esce di casa e non ritorna più, mentre la moglie gravida perde il bambino. Pericolo - Mentre le oche regali volano verso la vetta, cercano sempre di evitare gli altopiani. In quelle zone infatti non ci sono rifugi adatti per dormire, proteggersi o nascondersi, si è troppo visibili e il cacciatore sicuramente colpirà. Analogamente se in una casa il marito se ne va, il bambino non nasce perchè la donna è rimasta sola ed è facile preda dei banditi.

In realtà l'immagine evocata è proprio quella di un'oca che, invece di volare verso l'alto e proseguire il suo viaggio in modo assennato quindi pretendere molto da se' stessa, perde tempo perchè tende a planare verso gli altipiani.

La sceneggiatura suggerita dal marito che lascia la propria casa; la moglie che è in difficoltà (causata dall'eccessiva nevrosi per la separazione o da una disgrazia improvvisa) amplificata dall'assenza di un marito che la aiuti; i banditi che arrivano o possono arrivare (rubare, violentare e distruggere, anche uccidere) e il bambino che non nasce, sono chiari indicatori di una trama drammatica se non si pone una soluzione ai problemi che stanno emergendo.

Il contravvenire alle regole dello sviluppo graduale, in questa linea, è rappresentato dal mancato rispetto dell'ordine e dei tempi del ciclo naturale. Guerra o no, dovere o no, la femmina umana ha bisogno d'aiuto per partorire e allevare i propri figli e, se la posizione geografica è poco tutelata perchè possono arrivare i banditi, in tutto questo processo ha anche bisogno d'essere fisicamente protetta, cose che normalmente accadono in un matrimonio equilibrato (ci si sposa anche per questo no?).

In questa linea gli accordi naturali, ovvero ciò che è implicito nei doveri di un matrimonio, non vengono rispettati. Traslato al volo delle oche significa che, invece di rimanere fedeli a se stesse e raggiungere la meta (la quinta linea), perdono tempo in luoghi pericolosi e del tutto inutili.


3) 

A questa domanda non possiamo rispondere con precisione.

Probabilmente sono lo stesso monte e l'errore è quindi di traslitterazione.

Non abbiamo mai fatto ricerche in proposito, quindi non sappiamo nemmeno dirti se si riferisce a una montagna o catena di montagne specifica.


Visto che la maggioranza delle scene descritte in I Ching deriva dalla Guerra dei Tre Regni, supponiamo sia: "Nel 246, durante la campagna di Zhuge Liang sul Monte Qi, Wang Ping organizzò la difesa contro il generale di Wei Zhang He. Dopo la morte del grande stratega Zhuge Liang, venne lodato per il suo lavoro sul Monte Qi e promosso ulteriormente dal reggente Jiang Wan." cit. Wikipedia

Ciao Sole77, facci sapere che cosa ne pensi. :)


Vi ricordiamo che nella barra superiore di navigazione nella sezione “Chi Siamo”  (clicca sul link per approfondire) trovate le indicazioni utili per usufruire del blog;  nella sezione “Articoli I Ching” (clicca sul link per approfondire) i temi culturali e tecnici legati alla disciplina di Yi; nella sezione “Incontri con I Ching” (clicca sul link per approfondire) le indicazioni sugli interventi culturali pubblici e i gruppi di lavoro; nella sezione “Biblioteca” (clicca sul link per approfondire) i percorsi di lettura e cinematografia consigliati. Nella colonna alla vostra destra trovate tutti gli esagrammi e le linee discusse, elencati in ordine numerico, e la sezione Tecnica (clicca sul link per approfondire). Buona ricerca! :) COME UTILIZZARE IL BLOG CLICCA QUI  -  GOOGLE + CLICCA QUI - FB CLICCA QUI

8 commenti:

  1. Grazie infinite! Per il serio e corposo lavoro che fate ogni volta. Ho letto la vostra risposta più volta e ho visto il documentario che avete segnalato.
    Andiamo per ordine: 1) ho provato a raffigurarmi visivamente quello che può produrre un eccesso di acqua, ma voi mi avete dato un elemento in più: la stagnazione che trasforma un elemento indispensabile e vitale come l'acqua in qualcosa di inutile e dannoso. Nessuno beve acqua stagnante senza poi pagarne le conseguenze ( e qui mi viene in mente anche un collegamento con la 1^ del 48). Per il momento a riguardo non mi sovviene nient'altro.
    2) ho visto il documentario ma non capisco un'acca di inglese quindi spero di non aver perso molto non avendo compreso quei pochi commenti. Di questo film mi ha colpito innanzitutto il fatto che non credevo che le oche potessero volare così in alto e per tutti quei km!! per poter fare questo però si deve essere pronti. Si deve essere motivati, caparbi e si devono rispettare i tempi: quando nevica, ad esempio, le oche piuttosto si fermano per poi riprendere il volo invece di ostinarsi e andare incontro ad una quasi certa sciagura. Inoltre, seguono sempre il capo branco altrimenti si perdono e sono dolori. Calandomi specificamente nella 3^ (tenendo conto anche del consiglio che mi avete dato in occasione del lancio, 'fare i sostenuti'): non giungere in luoghi (posizioni) sterili e dannose, (il marito va via, i predoni hanno via libera e uccidono il figlio) ma perseverare nell'andare in alto (vette), dando quindi il massimo perché così si arriverà al luogo della riproduzione (5^) e il matrimonio (6^) avverrà.
    3) date le informazioni che avete raccolto si può quasi pensare che si tratti dello stesso monte. In entrambi i casi mi sembra comunque che indichino attestati di stima e riconoscimento.

    Colgo l'occasione per dirvi che è successa una cosa curiosa :) qualche giorno fa avete pubblicato un mio lancio in cui invece del 42 avete esaminato le linee del 41. Bene. Dopo un incontro con la persona dei lanci in cui mi ha spontaneamente parlato di alcuni aspetti della sua vita le cui ripercussioni si fanno sentire anche nel presente ( ho capito ance meglio del perché di alcuni suoi atteggiamenti) ho chiesto un quadro della giornata e di come stanno ora le cose ho ottenuto 41.5 > 61. Così ho fatto riferimento alla vostra descrizione. In effetti sono in minorazione, ma quella linea inaspettata mi ha rincuorato. Il 61 poi mi piace. Insomma, mi avete preceduto, sapevate già che avrei avuto a che fare con il 41? :D


    Grazie perché ci siete!!!
    Baci e abbracci, Sole77 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sole77, non lo sappiamo, però anche questo è sincronico! prendiamo nota! Ciao :)

      Elimina
    2. Eccomi di nuovo :) in attesa della vostra destrutturazione per poter riflettere meglio, colgo l'occasione per chiedervi una cosa che mi è balzata agli occhi mentre riguardavo il lancio. La 5^ del 41 e la 2^ del 42 sembrano contenere lo stesso responso, però nella 2^ del 42 si invita ad essere perseveranti, mentre nella 5^ del 41 no. Inoltre se si osservano i tigrammi si vede come siano opposti cosa 'curiosa' che spiegherebbe forse perché il 41 si trasforma nel 42 e viceversa, come riporta Wilhelm. Mi aiutate a comprendere anche questi aspetti?

      Grazie di cuore, Sole77 :)

      Elimina
    3. Grazie, grazie, grazie :)

      Elimina
  2. Scusate, ma ho dimenticato di aggiungere un'altra cosa. Avendo letto il vostro commento alla 5^ del 41, ho chiesto: cosa devo fare affinché io segua il bello, il buono e il giusto? 62.6 > 56. Il 62 è l'uccello che ancora non può volare come l'oca del 53 perché le sue ali sono deboli. Quindi questo sta ad indicare che non si può volare in alto, ma si possono fare solo delle piccole cose. Della 6^ mi ha colpito 'egli è già altezzoso'. N 56 viene rappresentato qualcuno che cerca una casa e che per trovarla deve comportarsi con gentilezza e correttezza ( lo
    Interpreto un po' come un entrare in casa d'altri. Quindi si fa presto a capire cosa fare). Questa 6^ del 62 richiama l'essere altezzosi. Molto chiaro mi è sembrato il commento al I libri di Wilhelm: se si tira oltre il bersaglio, non lo si può colpire. Se l'uccello non vuole
    Tornare al nido ma innalzarsi sempre di più, cade nella rete del cacciatore. Chi in tempi di avvenimenti straordinari vuole andare sempre avanti, si attira sciagura dagli dei e dagli uomini.
    Mi sembra che questo lancio contenga un consiglio simile a quello dato dal lancio 53.3.6 di cui abbiamo riparlato. Fare tante piccole cose, con gradualità e senza pretendere cose 'mirabolanti'.

    Che ne dite dea mia interpretazione?

    Grazie di cuore,

    Sole77 :)

    RispondiElimina